QuiCamerlata

Baby gang cerca di rapinare un ragazzo in piazza Camerlata: denunciati 3 minorenni

Indagini della polizia locale. Nessuna denuncia per un quarto ragazzo minore di 14 anni

Dopo cinque mesi il tribunale dei minori di Milano ha accolto i risultati delle indagini della polizia locale di Como riguardo a una tentata rapina avvenuta nello scorso mese di ottobre. Protagonista, suo malgrado, una ragazzo neodiciottenne aggredito da una baby gang di ragazzini, tutti minorenni, armati di taglierino. 

La tentata rapina

Il ragazzo è stato avvicinato dai quattro baby balordi in piazza Camerlata mentre tornava a casa da scuola.  Inizialmente si sono fatti avanti due minorenni che gli hanno intimato di consegnare 50 euro. Al rifiuto della vittima i due malintenzionati gli hanno sbarrato la strada con l'aiuto di altri due minorenni arrivati sul posto nel frattempo. Con un’azione fulminea, i quattro aggressori hanno spintonato e minacciato il malcapitato usando un taglierino, spuntato dalla tasca di uno di loro e passato di mano in mano fino a sfiorare la vittima. Senza perdersi d’animo nonostante la paura, il ragazzo aggredito ha intravisto il lampeggiante di un auto della polizia locale ferma a pochi metri da lui, si è svincolato ed è scappato verso la pattuglia raccontando immediatamente quanto accaduto.

Le indagini

Sulla scorta delle indicazioni fornite dalla vittima, gli operatori della Polizia locale hanno individuato i componenti del gruppo responsabile dell’aggressione che erano fuggiti in via Colonna, trovandoli nell’area della chiesa dei Santi Carpoforo e Brigida.
I giovani, tutti studenti, hanno negano ogni addebito, e, in assenza di documenti, hanno indicato generalità che gli accertamenti successivi hanno dimostrato essere false. La perquisizione ha consentito di recuperare il taglierino utilizzato per minacciare il ragazzo aggredito nel tentativo di rapinarlo, e di fatto corrispondeva alla descrizione fornita dalla vittima.

Tre denunciati

Le indagini condotte con il massimo riserbo hanno consentito  di acquisire rilevanti elementi di prova a carico dei quattro ragazzi, riconosciuti dal diciottenne come gli autori della tentata rapina. Tre di questi, nati nel 2002, sono stati indagati e denunciati; il quarto è risultato non imputabile non avendo ancora compiuto 14 anni. In due dovranno anche rispondere del delitto punito dall’articolo avendo dichiarato agli agenti intervenuti false identità e residenza.      

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Abusi sessuali su quattro bambine: denunciato un allenatore di Como

  • Como, auto sfonda la vetrina della lavanderia di Camerlata

Torna su
QuiComo è in caricamento